Proprietari

Scopri i vantaggi dell’Agenzia dell’Abitare per i proprietari.

Contributo una tantum subordinato alla stipula di un contratto di locazione a canone concordato relativo ad un appartamento sfitto fino ad un importo massimo di € 4.000,00.

Scarica il bando PDF e il modulo

 

Contributo una tantum subordinato al passaggio da contratto di locazione a canale libero in contratto di locazione a canone concordato fino ad un importo massimo di €1.500,00.

Scarica il bando PDF e il modulo

 

Misura per la valorizzazione del patrimonio alloggiativo sfitto al fine della immissione sul mercato di alloggi con contratto di locazione a canone concordato.

Scarica il bando PDFla domanda di contributi,

il modulo A e il foglio Excel 

In caso di morosità incolpevole dell’inquilino, un fondo coprirà le spese di canone (fino a 18 mensilità) e di spese condominiali (fino a 12 mensilità).

 

Misura sulla morosità incolpevole degli inquilini relativamente alle spese condominiali

Ai proprietari che hanno sottoscritto un contratto a canone concordato, in caso di sfratto dell’inquilino potranno essere riconosciute al proprietario:

  • le spese condominiali non pagate per i 12 mesi antecedenti allo sfratto, fino ad un importo massimo di 2.000 euro di rimborso;
  • i canoni di locazione non pagati per un massimo di 18 mesi.

Il riconoscimento è subordinato alle condizioni descritte nelle linee guida.

Scarica le linee guida

 

Bonus rinnovo

Bonus finalizzato a incentivare il mantenimento della tipologia di contratto a canone concordato per stipule future, solo in caso in cui il contratto precedente si sia chiuso negativamente con lo sfratto dell’inquilino.

In tale caso, il proprietario iscritto alla community AdaR, può presentare richiesta di bonus per la stipula di un nuovo contratto a canone concordato, che preveda l’ingresso in appartamento di un nuovo nucleo familiare.

La richiesta di bonus dovrà essere corredata dalla documentazione attestante l’avvenuto sfratto (verbale di rilascio dell’immobile o documentazione equipollente).

Il bonus sarà di importo pari a 2 mensilità del canone di locazione, al netto di eventuali altre spese accessorie. In ogni caso il bonus non può superare l’importo di € 1000,00.e verrà erogato in seguito alla presentazione del contratto sottoscritto e registrato ai sensi di legge presso la sede di AraR, utilizzando ogni canale previsto.

Scarica le linee guida

 

Potrai richiedere un rimborso per le spese di adeguamento sostenute per l’appartamento che hai scelto di affittare a canone concordato

 

Rimborso spese di adeguamento e valorizzazione dell’alloggio per l’inserimento di famiglie in condizione di vulnerabilità 

Se sei già un proprietario iscritto alla Community e vuoi stipulare/rinnovare un contratto di locazione mantenendo la formula del canone concordato, puoi ottenere un rimborso fino a un massimo di euro 4.000,00 per le spese di adeguamento dell’alloggio se entro 6 mesi dal termine del contratto di locazione in essere presentando istanza formale all’AdaR.

Scarica le linee guida

Scarica il bando PDF 

Registrati all'Agenzia dell'Abitare

Scarica e compila il form ed invialo a

Registrazione proprietari PDF

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi